top of page

“Da Megalò io vorrei” Un concorso per le Onlus

Aggiornamento: 13 dic 2022

CHIETI. In occasione del 10° anno di attività, il Centro Commerciale Megalò di Chieti ha scelto di ringraziare il territorio con l’iniziativa “Da Megalò io vorrei”, in collaborazione con il nostro quotidiano.

Un’idea originale che permetterà a due Onlus del territorio di realizzare due importanti progetti di solidarietà.

«L’iniziativa, spiega Anja Hellmann, 26 anni, studi di economia in Germania, Inghilterra, Italia e Belgio, da oggi direttrice del centro commerciale, «oltre a sostenere concretamente due progetti di solidarietà, offrirà una importante vetrina per il mondo dell’associazionismo locale: una conferma», aggiunge la Hellmann, «dell’attenzione di Megalò nei confronti del territorio che lo ospita. Oltre ad essere un punto di riferimento per lo shopping, infatti, il nostro centro commerciale da sempre ospita tanti eventi che coinvolgono il mondo della scuola e le associazioni del territorio.

L’IDEA. Il progetto “Da Megalò io vorrei” si svilupperà in tre fasi. Da oggi 1° settembre al 30 tutte le associazioni ed Onlus locali potranno candidarsi presentando un progetto di solidarietà.

Entro il 10 ottobre una giuria selezionerà i 10 progetti finalisti, che saranno presentati al pubblico per la scelta finale tramite un allestimento a tema in Galleria, e un sito internet dedicato e sul sito del Centro.

Dal 23 ottobre al 7 novembre saranno i clienti di Megalò e i lettori del Centro a decidere i due progetti da sostenere con votazione in Galleria, online sul sito www.10anniallagrande.it e sul sito www.ilcentro.it. I due progetti scelti riceveranno una donazione di 2000 euro, mentre gli altri candidati avranno l’occasione di farsi conoscere e apprezzare dal pubblico».

«“Da Megalò io vorrei”», spiega ancora la direttrice Anja Hellmann, «rappresenta la ciliegina sulla torta dei festeggiamenti per i 10 anni di Megalò, ma anche un regalo alla comunità locale, che sarà coinvolta in modo attivo in questa originale iniziativa all’insegna della solidarietà».


L'Avulss L'Aquila ha partecipato al concorso posizionandosi tra i 10 progetti finalisti.

Come diceva il barone de Coubertin: "L'importante è partecipare"...








9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page